L’Amazzonia in mostra a Trieste

Personale fotografica di Mauro Villone in tre percorsi espositivi Dal 26 maggio 2017 al Museo Sartorio e alla Casa della Musica
AllegatoDimensione
Favela Para Ti - Mostra Trieste 26 maggio-25 giugno 17.doc34 KB

Uno sguardo sul popolo dell’Amazzonia, lanciato dall’obiettivo esperto di Mauro Villone, fotografo, giornalista, scrittore e viaggiatore di professione. Nato a Torino, vive da tempo a Rio de Janeiro, e per oltre trent’anni ha girato il mondo documentando diverse realtà e occupandosi di antropologia visiva: le sue immagini sono state pubblicate sulle principali testate nazionali e vanta esposizioni in molti Paesi. Vicepresidente di Favela Para Ti Tour, progetto di turismo sostenibile che lega il soggiorno in una Guesthouse immersa nel verde alla possibilità di effettuare volontariato tra i bambini, Villone conosce molto bene la realtà degli indigeni, e attraverso le sue immagini ne mostra la cultura e il patrimonio di saggezza e tradizione. Il 26 maggio 2017, rispettivamente alle 18 e alle 19, vengono inaugurate al Museo Sartorio e alla Casa della Musica di Trieste due mostre che sono veri e propri percorsi, alla presenza dell’autore degli scatti. L’incontro è un’occasione per un dialogo su fotografia, antropologia ed esperienza diretta di realtà diverse, per cogliere i legami tra Arte e Società. Al Museo Sartorio ecco “La strategia di Peter Pan”, primo ciclo espositivo, che evidenzia come riti e celebrazioni, specie di passaggio verso la maturità, vengano messi in atto dagli adulti per mantenere in vita il fanciullo che vive in ognuno di noi. Tra le immagini in mostra colpiscono i colori e la vividezza dei rituali sciamanici degli Huni Kuin, popolo Indios dell'Acre in Amazzonia che solo da 50 anni ha rapporti con il popolo bianco, e ancora dei Fulni-O che vivono nello stato brasiliano di Pernanbucco che si definiscono essi stessi “bambini” per i continui canti e danze potentissimi. Solo alcune delle tante storie da scoprire: luoghi e persone che Villone ha vissuto prima di fotografare. Alla Casa della Musica si snodano due percorsi espositivi: Il Flauto di Pan, che focalizza l'attenzione su sogni e realtà dell'infanzia, in paesi diversi, e Un altro sguardo, un'indagine antropologico-sociale condotta dallo stesso fotografo con i bambini delle Favelas di Rio de Janeiro, da cui si evince “cosa vede l'occhio del bambino” e da cui è nato anche un libro. Tutte e tre le esposizioni sono visitabili, gratuitamente, fino al 25 giugno 2017.
L’esposizione fa parte del progetto Questa Volta metti in scena… Peter Pan, promosso dall’Associazione culturale Opera Viva, e realizzato con bando della Regione Friuli Venezia Giulia, il contributo della Zkb e la collaborazione del Comune di Trieste, Comune di Duino Aurisina, Comune di Udine, Comune città di Capodistria, CAN Tartini di Pirano, RTV Koper Capodistria e Ong Para Ti di Rio de Janeiro. Il progetto giunge quest’anno alla 13esima edizione e prevede, oltre alla mostra evento del 26 maggio, un concorso artistico per le scuole superiori, stage formativi ed esposizioni delle opere vincitrici. Ideata e diretta dall’artista Lorena Matic, l’iniziativa si focalizza sulla figura di Peter Pan: icona di un tema molto attuale, che si situa tra fuga dalla realtà e responsabilità dell’età adulta. La chiave di lettura dello psicologo Aldo Carotenuto sposta l’attenzione dal precedente concetto di “sindrome” a quello di “strategia” per affrontare con uno spirito leggero la sfida del crescere.

Per informazioni
Favela Para Ti Tour
Rua Coronel Ribeiro Gomes, 350
CEP: 22610-240 São Conrado, Rio de Janeiro
Tel. +55 21 992606670
Cell +39 348 7299033
mauro.villone@libero.it
www.favelaparatitour.com
info@favelaparatitour.com